Promo

Zalando Privé

Scorpions

  CercoCerco
Vota questo articolo
(2 Voti)
Scorpions Scorpions Scorpions

Gli Scorpions nascono nel 1971 dall’unione di cinque ragazzi di Hannover, accomunati dalla passione per la musica. Rudolf Schenker e Klaus Meine, colonne portanti della formazione, sono aiutati agli inizi dal fratello di Rudolf, il chitarrista Michael, Ulrich Roth e Herman Rarebell. Lenta ma costante è stata la loro scalata al successo: se FLY TO THE RAINBOW frutta loro il titolo di “Migliore promessa tedesca dell’anno” nel 1974, TAKEN BY FORCE saggia le classifiche nel 1978, e TOKYO TAPES, nello stesso anno, conquista le platee dell’Estremo Oriente (che rimane sempre molto affezionato agli Scorpions). I successivi LOVE DRIVE e ANIMAL MAGNETISM, confermano l’intuizione dei fan giapponesi, mentre i grandi successi commerciali del decennio seguente sono BLACK OUT (1982) e LOVE AT FIRST STING (1985).
Gli anni ’80 vedono gli Scorpions protagonisti di grandi eventi live come la prima edizione di “Rock in Rio” e il “Monsters of Rock 1986” in Italia.

SAVAGE AMUSEMENT, disco del 1988 (ultimo di una serie prodotta da Dieter Dierks), apre agli Scorpions le frontiere dell’Europa dell’Est e della Russia in particolare: lo dimostrano dieci concerti a Leningrado e un’apparizione al “Moscow Peace Festival” con tanto di invito al Cremlino per un’informale jam session da parte di Michail Gorbaciov. Nel 1990 gli Scorpions partecipano all’allestimento berlinese di “The wall” curato da Roger Waters, e anche nell’ultimo decennio del secolo continuano l’attività discografica, realizzando FACE THE HEAT. Nel 1996 pubblicano PURE INSTINCT, disco seguito da un lungo tour condiviso con Alice Cooper. L’anno successivo esce l’antologia DEADLY SINS: THE MERCURY YEARS e, poco dopo, EYE TO EYE, lavoro in cui vengono sperimentate melodie techno-pop. Le suggestioni classicheggianti contenute nel seguente MOMENT OF GLORY, che vede la rivisitazione dei classici degli Scorpions realizzati con la Berlin Philarmonic Orchestra, cambiano nuovamente con l’unplugged ACOUSTICA del 2001. A questo lavoro segue nel 2004 UNBREAKABLE, mentre dopo tre anni esce il concept album HUMANITY –HOUR I. Nel 2010 è la volta di STING IN THE TAIL, che avrebbe dovuto essere l’ultimo disco del gruppo. Nel 2011 esce invece COMEBLACK, forse l’ultimo e definitivo capitolo.

Sponsor

Share

Altro in questa categoria: « Prince Motorhead »

2 commenti

  • Link al commento silvio silvio - Mercoledì, 16 Aprile 2014 17:06

    un dei gruppi leggendari avercene dei gruppi cosi al giorno d'oggi

  • Link al commento antonio antonio - Giovedì, 27 Febbraio 2014 18:08

    erano uno dei miei gruppi preferiti li ascoltavo sempre da ragazzo bei tempi

Lascia un commento