Promo

Nokia rinasce con il tablet Nokia N1

Vota questo articolo
(6 Voti)

Sembra che Nokia ,come una araba fenice,sia pronta a rinascere dalla sue ceneri.Tutti ormai avevano dato per finito il popolare colosso finlandese della tecnologia consumabile,dopo la recente acquisisione da parte di smartphone e la decisione di questo di far sparire il brand dai nuovi smartphone Lumia.Invece Nokia sarebbe pronta a ritornare sul mercato grazie al suo nuovo tablet Nokia N1.

Nokia in occassione dell'evento tecnologico Slush 2014 ha presentato la sua idea di tablet su piattaforma android di fascia economica,anticipato da un campagna pubblicitaria sui social network dove era protagonista una box misteriosa con tanto di conto alla rovescia.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche il Nokia N1 avrà un SoC Intel Atom Z3580 quad-core a 64bit, una scheda grafica PowerVR G6430 da 533MHz, 2GB di RAM,uno schermo da 7,9 pollici con risoluzione maxi di 2048x1536 pixe, design in alluminio e porta USB tipo-C ,come sistema operativo avrà il recente Android lollipop relase 5.0 e peserà solamente  318 grammi di peso,quanto un ipad mini.

 Tablet Nokia N1

Per conquistarsi una quota del mercato dei tablet Nokia punta sul suo software,a quale ci lavora da anni, Z-Launcher. Z-Launcher è in grado di adattarsi alle esigenze e alle abitudini di utilizzo dell'utente, presentando una schermata Home con una selezione delle app più usate dal proprietario del dispositivo.

Nokia N1 Z-launcher

Il tablet Nokia N1 avrà un costo al pubblico che si aggirerà introno ai 250 dollari e farà il suo debutto prima sul mercato cinese agli inizi del 2015 per poi sbarcare anche in Europa e in America.Nokia ,inoltre,ha dichiarato che il Nokia N1 non sarà l'unico dispositivo prodotto dalla nuova Nokia ma è previsto anche un ritorno nel settore smartphone con nuovi modelli. 

Ads

Ti potrebbe interessare

Sponsor

Share

1 commento

  • Link al commento silvana silvana - Mercoledì, 26 Novembre 2014 19:40

    che bello..cmq complimenti per la tua bella presentazione

Lascia un commento