Promo

Motley Crue

  CercoCerco
Vota questo articolo
(1 Vota)
Motley Crue Motley Crue Motley Crue

I Motley Crue iniziano la loro "selvaggia" carriera nel 1981, quando Nikki Sixx e Tommy Lee decidono di lasciare le rispettive band per intraprendere un nuovo e più esaltante progetto. Successivamente con l'arrivo di Vince Neil e Mick Mars, la formazione si consolida ed è proprio lo stesso Mars che propone il nome "Motley Crue". I numerosi concerti tenuti nei club di Los Angeles fanno aumentare fama e notorietà dei Crue, decisi ormai ad autofinanziare il primo album: TOO FAST FOR LOVE. Il disco vende più di 35.000 copie ed attira l'attenzione della major Elektra, la quale si offre di ristampare l'album d'esordio debitamente remixato.
L'ascesa al successo si riconferma con la pubblicazione di SHOUT AT THE DEVIL, un album controverso che attira l'irritante attenzione di moralisti e benpensanti. Questo non impedisce però ai Motley di conquistare il disco di platino.

Ads


Nel dicembre del 1984, Vince Neil al volante della sua macchina sportiva, provoca un incidente mortale causando la morte del batterista degli Hanoi Rocks. Sarà successivamente condannato ad un mese di prigione, una multa di quasi tre milioni di dollari e 200 ore di lavoro per i servizi sociali. La disavventura di Neil accade in concomitanza della pubblicazione di THEATRE OF PAIN. La ballata "Home sweet home", è il clip più richiesto dai giovani telespettatori americani di MTV, mentre la cover di "Smokin' in the boys room" diviene un vero hit. La stessa MTV nel 1987 bandisce dai propri schermi la canzone che dà il titolo all'album: GIRLS GIRLS GIRLS. Nel 1988 i Crue sono vittime di un gossip che annuncia la presunta morte di Sixx e la sua sostituzione con Matthew Trippe. Una battaglia legale intentata dallo stesso Trippe per il possesso di alcune royalites finisce con un buco nell'acqua e nel 1989 esce l'acclamato DR. FEELGOOD, prodotto da Bob Rock.
Nel 1991 è la volta della compilation DECADE OF DECADENCE, seguita da un omonimo home video. Il gruppo ne approfitta per stipulare un nuovo contratto "da guinness dei primati" con l'Elektra. Il 1992 è una anno di cambiamenti, Vince Neil è, infatti, allontanato dal gruppo per inconciliabili divergenze artistiche. Ritornerà sulle scene un anno dopo con un progetto solista. Il nuovo cantante dei Motley è John Corabi. L'album omonimo del '94 segna il decadimento dei Crue, ormai un pallido ricordo della famosa glam-band degli '80. Il calo di popolarità, la crisi con la label, le vicissitudini matrimoniali di Lee ed il ritorno di Neil coincidono con l'uscita di GENERATION SWINE. Successiva è la risoluzione del contratto con l'Elektra, così come la nascita della Motley Records, il cui primo vagito è proprio GREATEST HITS. Randy Castillo sostituisce nel 1999 Tommy Lee, deciso a dedicarsi maggiormente alla famiglia ed a un nuovo progetto discografico. Un esaltante tour per l'America è ottimamente testimoniato da LIVE: ENTERTAINMENT OR DEATH, l'anticamera per l'atteso album in studio dei Motley Crue. Nel 2000 esce NEW TATTOO, il primo album con il nuovo batterista e con il nuovo produttore Mike Clinck (Guns N’Roses).
Dopo anni di inattività, la band si riunisce per un tour nel 2005 ed in contemporanea esce la raccolta RED, WHITE & CRUE. Per un nuovo disco di inediti, però, bisogna attendere l'estate 2008, con la pubblicazione di SAINTS OF LOS ANGELES.

Share

Altro in questa categoria: « Slayer Abba »

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento