Promo

Rem

  CercoCerco
Vota questo articolo
(7 Voti)
Rem Rem

1980:I R.E.M. si esibiscono per la prima volta in pubblico, nella loro città di Athens, in Georgia; la formazione è composta da Michael Stipe (nato il 4 gennaio1960, voce), Peter Buck (nato il 6 dicembre 1956, chitarre), Mike Mills (nato il 17 dicembre 1958, basso) e Bill Berry (nato il 31 luglio 1958, batteria). Il loro seguito cresce e si infoltisce tra i coetanei della University of Georgia, il loro stile inizialmente si avvicina molto alle melodie e alle sonorità dei Byrds, ma riprende al contempo echi punk e ricorda, a tratti, l’energia dei primissimi Who. I R.E.M. registramo "Radio Free Europe", loro primo singolo, per la Hibtone Records.
1982: Esce il mini-LP CHRONIC TOWN, molto bene accolto dalla critica.
1983: MURMUR, primo vero e proprio album della band, segna il passaggio della popolarità dei R.E.M. dal circuito dei college alla ribalta nazionale; Rolling Stone lo nomina "Disco dell’anno".

Ads


1984: I R.E.M. registrano in soli dodici giorni e pubblicano RECKONING, figlio dell’immediatezza e della spontaneità artistica; come spesso accadrà anche in futuro, l’album è privo di singoli particolarmente adatti alla programmazione radiofonica. Tra i brani, comunque, si afferma "(Don't go back to) Rockville".
1985: Esce FABLES OF THE RECONSTRUCTION, registrato a Londra in condizioni difficili, con il produttore Joe Boyd. Adorato dalla critica, il disco non viene completamente compreso dai fan del gruppo.
1986: LIFES RICH PAGEANT segna una positiva inversione di tendenza sotto il profilo delle vendite, paradossalmente, ciò accade proprio quando Stipe, ormai celebre per essere incomprensibile al microfono, inizia a connotare i suoi testi di un impegno politico e sociale che, con il trascorrere degli anni, diventerà una peculiarità della band.
1987: Anticipato da "It's the end of the world as we know it (And I feel fine)", esce DOCUMENT, l’album più completo e maturo dei R.E.M. fino a questo punto. Aumentano il profilo e la popolarità internazionale della band, il cui seguito europeo è ormai vastissimo.
1988: Il gruppo passa alla major Warner e con GREEN  e soprattutto con i singoli ed i video di "Stand" e di "Orange crush"  i R.E.M. stazionano per la prima volta stabilmente nella top ten americana. E’, ancora più che in passato, la definitiva consacrazione del ruolo di Stipe, i cui testi sono potenti, intensi e bilanciati tra l’introspezione e l’impegno sociale ed ecologico. L’immagine del cantante, perennemente sospeso in un alone di ironia e congenito anticonformismo, è l’immagine dei R.E.M.: popolarità e disincanto, ricchezza e semplicità, talento artistico e energia genuina. In una parola: culto.
1991: OUT OF TIME è il capolavoro dei R.E.M.: canzoni d’amore, suoni meno acustici e pezzi d’arte pop ("Losing my religion", "Shiny happy people" - con Kate Pierson dei B-52’s - "Radio song"). Il successo è planetario, la band vola in testa a tutte le classifiche e vende milioni di copie.
1992: AUTOMATIC FOR THE PEOPLE mantiene positiva l’inerzia del disco precedente e i R.E.M. propongono un altro album da ricordare negli annali. Stipe continua a imperversare, dimostrando grande talento anche nei video del gruppo. Tra tutte le canzoni del disco, imperdibili "Man on the Moon" e "Drive".
1994: I R.E.M. presentano alla stampa MONSTER giusto prima di lanciarsi nel primo tour mondiale in 5 anni. Graffianti i suoni, gli arrangiamenti ricordano qualcosa dei Velvet e il tono dell’album è radicalmente più immediato rispetto al recente passato. E’ un rock più duro, ma che non rinuncia all’ironia, che stavolta Stipe riversa copiosamente sull’ottimo singolo "What's the frequency Kenneth?".
1995: Durante il "Monster Tour", Bill Berry collassa in pubblico in Svizzera; la band si ferma e poi riprende le date live, ma le disavventure del batterista non sono finite: verrà operato per un aneurisma.
1996: I R.E.M. rinegoziano il contratto con la Warner Brothers Records, che riconosce loro il maggiore anticipo della storia del rock: 80 milioni di dollari per cinque album, il primo dei quali è NEW ADVENTURES IN HI-FI, registrato “on the road”, ma meno incisivo di MONSTER (del quale ripropone in parte i suoni) ma, comunque, l’ennesimo successo.
1997: In ottobre la notizia shock: Bill Berry annuncia la sua decisione di lasciare i R.E.M. dopo 17 anni nel gruppo; Stipe, Buck e Mills, sorpresi dall’amico, ne comprendono le ragioni e si lasciano in un clima sereno. Dopo avere meditato per brevissimo tempo lo scioglimento, decidono di andare avanti.
1998: Esce UP. il primo disco del dopo-Bill Berry: contraddistinto da un suono semi-elettronico e stratificato, il disco va bene soprattutto in Europa, più che nei natii Stati Uniti.
1999: Dopo alcune apparizioni promozionali dell'anno precedente, il gruppo si imbarca in un tour mondiale, il primo dal 1995. A fine anno esce "Man on the moon", film sulla vita del comico Andy Kaufman ispirato dall'omonima canzone dei R.E.M., che contribuiscono alla colonna sonora con diversi temi strumentali e con l'inedito "The great beyond".
2001: Esce REVEAL, registrato tra Dublino e gli Stati Uniti nel corso dell'anno precedente: l'album mischia le atmosfere malinconiche e acustiche di AUTOMATIC FOR THE PEOPLE con i suoni stratificati di UP. L'uscita del disco, in maggio, è anticipata da due concerti in gennaio in Sudamerica. La band, però, annuncia di non voler andare in tour, limitandosi a concerti promozionali e ad apparizioni sporadiche. Poco prima di uno di questi concerti, il chitarrista Peter Buck incappa in una brutta avventura. Sul volo da Seattle a Londra, dove la band era attesa per suonare, il chitarrista, in stato di ubriachezza, si rende protagonista di un'aggressione al personale dell'aereo. Viene arrestato per molestie e rimandato a giudizio. Il processo viene rinviato, permettendo alla band il suo tour promozionale.
2002: Buck viene assolto al processo, anche grazie alle testimonianze dei compagni di gruppo e di amici eccellenti come Bono degli U2. Sul sito della band, www.remhq.com, viene pubblicato gratuitamente r.e.m.IX, in cui le canzoni di Reveal vengono "rimescolate" su basi elettroniche.
2003: Anticipata da un tour mondiale di tre mesi, esce IN TIME, raccolta di successi del periodo Warner, da Green in poi. La raccolta comprende un secondo cd di rarità e b-side.
2004: Ad ottobre esce AROUND THE SUN, nuovo album di inediti del gruppo. E' il primo a intitolarsi come una canzone contenuta nel disco, ed è uno degli album più politici del gruppo. I R.E.M., poco prima di imbarcarsi per un tour mondiale, suonano anche alcuni concerti assieme a Bruce Springsteen, sostenendo la candidatura del candidato democratico John Kerry nelle imminenti elezioni presidenziali.
2006: Dopo un anno sabbatico iniziato alla fine del lungo tour mondiale, i R.E.M. tornano in pista. A settembre pubblicano ...AND I FEEL FINE – THE BEST OF I.R.S. YEARS, raccolta di brani dai primi 5 dischi con un secondo cd di inediti e rarità. Sempre a settembre, si riuniscono con Bill Berry per un solo concerto celebrativo, e iniziano a lavorare al nuovo album di studio.
2007: I R.E.M. pubblicano un singolo digitale, una cover di "#9 dream" di John Lennon, incisa con Bill Berry e inclusa in un disco tributo al beatle scomparso, i cui proventi sono destinati al Darfur. Poco dopo annunciano 5 concerti estivi a Dublino, delle "prove aperte" in cui la band testa dal vivo i brani del nuovo disco a cui è al lavoro in studio. Prima, però, esce R.E.M. LIVE, primo disco dal vivo, in formato CD/DVD, registrato sempre a Dublino ma nel tour del 2005 seguito ad AROUND THE SUN.
2008: Il giorno di capodanno la band annuncia il titolo del nuovo album: ACCELERATE, in uscita il 1° aprile. Contemporaneamente la band lancia il sito www.ninetynights.com, dove pubblica un video per ognuno dei 90 giorni del countdown all'uscita dell'album. La band parte per un lungo tour mondiale che termina a fine anno. Sempre a fine anno esce una ristama "Deluxe" di MURMUR
2009: A ridosso dell'estate iniziano i lavori per il nuovo album. Ma prima, la band pubblica una nuova ristampa, questa volta di RECKONING, e annuncia per ottobre l'uscita di R.E.M. LIVE FROM THE OLYMPIA, nuovo album dal vivo tratto dai concerti dublinesi del 2007. 2010: Mentre la band entra in studio per incidere il nuovo disco, nell'estate 2010 esce la ristampa per i 25 anni di FABLES OF THE RECONSTRUCTION, a cui viene aggiunto un secondo CD di demo inediti. Nell'autunno 2010 la band termina i lavori sul nuovo album.
2011 COLLAPSE INTO NOW esce marzo , dopo una serie di canzoni anticipate on line dalla band. I R.E.M. decidono di non far seguire un tour alla pubblicazione. Nell'estate dello stesso anno, esce la ristampa di LIFES RICH PAGEANT.
A sopresa, il 21 settembre i R.E.M. annunciano il proprio scioglimento, con un comunicato sul proprio sito, citando la mancanza di motivazioni dopo una lunga carriera. A novembre viene pubblicata PART LIES, PART HEART, PART TRUTH, PART GARBAGE (1982 – 2011), raccolta che riassume in 37 canzoni e tre inediti tutta la storia del gruppo, dal primo ep allo scioglimento.

Share

Video

Rem Losing my Religion
Altro in questa categoria: « La Musica Hardcore Coldplay »

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento