Promo

CHI AMA TORNA SEMPRE INDIETRO

Vota questo articolo
(1 Vota)

Anche questo libro come “L’uomo che credeva di non avere più tempo” di  cui ho già parlato  è stato scritto da Guillaume Musso. il primo mi aveva così colpito, incentrandosi su  un tema che mi ha sempre affascinato come la vita oltre la morte, la presenza di persone tra noi con delle “facoltà” particolari che ho deciso di continuare a leggere le sue opere e, così, sull’onda del primo, ho letto anche tutti gli altri suoi romanzi..

Già il titolo di questo libro mi ha colpito profondamente, poi la storia in sé mi ha affascinato particolarmente  nonostante sia, forse, un po’ contorta.  Il tema è molto fantascientifico anche se di scienza nel libro c’è davvero poco … in realtà, anche se il tema è stato di per sé oggetto di studio anche di importanti scienziati che ne hanno dibattuto e scritto spesso, negandone o affermandone la possibilità scientifica con strumenti e ipotesi particolari di difficile realizzazione, nel libro esso viene affrontato con un alone di magia che lo spoglia completamente della sua base scientifica. Il tema, che si intuisce vagamente anche dal titolo, è quello dei viaggi nel tempo. La storia inizia quando un uomo, un affermato dottore, alla soglia della morte, gli hanno infatti diagnosticato un male incurabile, sogna di rivedere la donna che ha amato in gioventù e della cui morte, avvenuta in circostanze particolari, lui si sente quasi responsabile. La donna, come afferma lo stesso dottore, quasi confessandolo a sé stesso, è morta perché lui, allora, non l’ha saputa amare, perché lui l’amava come se avessero tutta la vita davanti ed ora, da uomo maturo, si rende conto che non è quello il modo giusto di amare ma che bisogna farlo come se la propria vita stesse per finire , come se non sapessimo, ed in effetti è davvero così, quanto tempo ci resta ancora da vivere.

Ads

Lui se ne rende conto da adulto, dopo che ha perso l’unica donna che aveva amato davvero ed ora gli rimane solo una figlia, avuta così, quasi come un dono del cielo, dopo un rapporto occasionale con una collega italiana.

Si ricorda così, riflettendo sulla sua vita, di un dono ricevuto tempo prima da uno sciamano orientale, dieci pillole miracolose in grado di esaudire i suoi desideri e di farlo tornare indietro nel tempo. Decide così di rischiare e di provare a ritornare indietro ma …. si può davvero farlo senza conseguenze? Si può davvero tornare solo per dare un’occhiata al passato? Voi lo fareste? Siete davvero così soddisfatti della Vostra vita tanto da non desiderare di cambiare almeno qualcosa se ne aveste davvero la possibilità? Inizia così per il dottore un turbine di vicende che finiranno per cambiare radicalmente non solo la sua vita ma anche quella delle persone da lui conosciute fino allo sconvolgente ed inatteso epilogo.

 

Share

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento