Promo

Ferrari F12berlinetta per celebrare la 250 GTO del 1964

Vota questo articolo
(9 Voti)

Ferrari F12berlinetta per celebrare la 250 GTO.

In occasione dell' esposizione  Dream Cars 2015 organizzata nell'ambito del Salone di Bruxelles la Ferrari ha esposto ,insieme alla California T e la FF 4 posti e 4 ruote motrici , L'ultima creazione del programma Tailor Made la F12berlinetta.

Il programma Tailor Made permette la completa personalizzazione di un modello e l'ultimo progetto consiste in una F12berlinetta che è stata presentata dalla ferrari e dalla scuderia Francorchamps per rendere omaggio alla mitica 250 GTO di Lucien Bianchi e Georges Berger che vinse in Tour de France 1964.

Ferrari 250 GTO
Ferrari 250 GTO.

Gli specialisti del reparto Tailor Made ,per rendere omaggio alla 250 GTO hanno personalizzato la F12berlinetta con una carrozzeria verniciata di un  color Argento Auteil a cui è stata aggiunta all'altezza delle ruote anteriore una fascia  trasversale di colore giallo tristato, che ricorda il giallo Modena che contraddistingueva le auto della Scuderia Francorchamps.

Per gli interni si è scelto in prevalenza un colore nero ad eccezione per i sedili che viene utilizzata una pelle heritage Mahagoni in tonalità tabacco per dare un effetto vintage.Mentre per i tappetti e il rivestimento del bagagliaio è stato utilizzato un tessuto  SuperFabric -bullett proof che propone alta resistenza e ottimo grip con un disegno 3D sviluppato in esclusiva per Ferrari.Per il tetto e i pannelli laterali,invece, è stato usato il Mycro Prestige, materiale molto leggero, soffice al tatto, traspirante e idrorepellente.

Ferrari F12berlinetta interni personalizzati
Ferrari F12berlinetta interni personalizzati.

Il pavimento anteriore riprende quello classico delle auto da corsa del passato in metallo mandorlato. La finiture degli interni sono in alluminio dello stesso colore della carrozzeria con dettagli gialli sul Bridge e sui maniglioni porta,che riprendono il motivo della fascia trasversale sul cofano.

 

 

Share

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento