Promo

Google celebra l' 8 Marzo con un Doodle

Vota questo articolo
(4 Voti)
Doodle Festa della donna Doodle Festa della donna Doodle 8 Marzo

Google celebra le donne con un Doodle speciale.

Google in occasione dell 8 Marzo, la giornata internazionale dedicata alla donna, ha deciso di celebrare questo giorno con un Doodle speciale dedicato a tutte le donne.

L'8 Marzo è il giorno dell' anno in cui vengono ricordate  non solo tutte le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne ma anche tutte le discriminazioni e le violenze cui sono state oggetto e sono ancora, in molte parti del mondo. In questa occasione Google ha deciso di celebrare la festa della donna con un Doodle accompagnato dal messaggio "Se puoi sognarlo, puoi farlo".

Google con il suo Doodle invita gli utenti nella Giornata internazionale della donna 2016 a condividere il proprio sogno con il resto del mondo usando l'hashtag #OneDayIWill.

La festa della donna è stata celebrata per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia a partire dal 1922. in italia il simbolo della giornata delle donne è diventata la Mimosa, una pianta che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo. La mimosa fu adottata come simbola a partire dal l'8 marzo 1946 su un idea delle politiche italiane Teresa Noce, Rita Montagnana e Teresa Mattei.

Mimosa simbolo della festa della donna 

Il doodle di oggi è una immagine che, cliccandola, avvia la riproduzione di un video ospitato su Youtube nel quale scorrono le immagini di 337 donne da 13 città del mondo. il video realizzato da Google vuole celebrare le conquiste fatte dalla donne nella scienza, diritti civili, giornalismo, sport, arte, tecnologia e molti altri settori. il video è anche dedicato alle prossime generazione di donne  che sognano di diventare ingegneri, insegnanti, dirigenti e molto altro.

per realizzare il video Google ha visitato 13 paesi del mondo in cui sono state intervistate 337 donne a cui è stato chiesto di completare la frase One day I will... ( Un giorno farò...)".

 

Share

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento