Promo

Zona d'ombra. Una scomoda verità

Vota questo articolo
(5 Voti)
Zona d'ombra. Una scomoda verità Zona d'ombra. Una scomoda verità Zona d'ombra. Una scomoda verità

Zona d'ombra tratto da una storia vera.

Con Zona d' ombra Una scomoda verità Will Smith torna al cinema nei panni del dottor Omalu  che con la sua scoperta fece tremare una delle organizzazioni più potenti del mondo. Una battaglia indimenticabile tratta da una storia vera.

Il film racconta la storia di Bennet Omalu, il neuropatologo che cercò in ogni modo di portare all'attenzione pubblica una sua importante scoperta: una malattia degenerativa del cervello che colpiva i giocatori di football vittime di ripetuti colpi subiti alla testa. Durante la sua ostinata ricerca, il medico tentò di smantellare lo status quo di uno degli ambienti sportivi più potenti del mondo la NFL( il football americano) che, per interessi politici ed economici, metteva consapevolmente a repentaglio la salute degli atleti.

La trama di Zona d' ombra Una scomoda verità (Concussion) si basa sull'articolo Game Brain del 2009 scritto da Jeanne Marie Laskas per la rivista GQ, racconta la vera storia del dottor Bennet Omalu, neuropatologo nigeriano che scoprì la CTE (encefalopatia cronica traumatica), malattia degenerativa che colpisce il cervello dopo i ripetuti colpi subiti alla testa.

Will Smith per la sua interpretazione in questo film ha ricevuto numerose nomination tra cui al  Golden Globe per la miglior interpretazione maschile in un film drammatico.

DATA USCITA:

GENERE: Drammatico

ANNO: 2015

REGIA: Peter Landesman

ATTORI: Will Smith, Alec Baldwin, Luke Wilson, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Gugu Mbatha-Raw, Eddie Marsan, Bitsie Tulloch,Stephen Moyer, David Morse, Albert Brooks,Matthew Willig, Paul Reiser, Arliss Howard

SCENEGGIATURA: Peter Landesman

FOTOGRAFIA: Salvatore Totino

MONTAGGIO: William Goldenberg

MUSICHE: James Newton Howard

PRODUZIONE: Scott Free Productions, Shuman Company

DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia

PAESE: USA

DURATA: 123 Min

 

Share

Video

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento