Promo

Resident Evil: Retribution

  CercoCerco
Vota questo articolo
(0 Voti)
Resident Evil: Retribution Resident Evil: Retribution

Un film di Paul W.S. Anderson. Con Milla Jovovich, Ali Larter, Michelle Rodriguez, Sienna Guillory, Bingbing Li.

Titolo originale Resident Evil: Retribution.

Genere:Azione,

durata 128 min. - Germania, USA 2012. - Sony Pictures

Uscita venerdì 28 settembre 2012.

Girato in 3D e 4K, il film inizia dove era finito il film precedente, sul ponte dell'Arcadia. Ci sono 3 tipi di zombi: “Russians”, “Las Plagas” e quelli di Tokyo. Il look degli zombie è più realistico questa volta, ce ne sono di più ma si muovono in piccoli gruppi. Alcuni vecchi personaggi, che erano morti, sono tornati in vita grazie all'Umbrella, la quale lavora anche alla clonazione. Jill è sotto il loro controllo, mentre Bad Rain si inietta il parassita Las Plagas e ottiene poteri sovrannaturali. Ad un certo punto c'è un flashback del mondo prima della sua distruzione. Il film è ambientato a NY, Tokyo, Mosca e Washington Si ipotizza di fare uno spin-off su uno dei personaggi ma non si sa quale.

Ads

 

Curiosita

Sembra proprio che i produttori del nuovo, quinto episodio di Resident Evil puntino parecchio su questo titolo. È comprensibile, visto che i risultati del quarto hanno superato le più rosee previsioni, arrivando a quasi 300 milioni di dollari di incassi nel mondo. Così, la Constantin Film e la Screen Gems hanno annunciato chi parteciperà a questa pellicola.Ovviamente, torna la protagonista Milla Jovovich, affiancata dal regista e sceneggiatore Paul W.S. Anderson, che produce il film assieme a Robert Kulzer, Jeremy Bolt, Don Carmody e Samuel Hadida. Ma l'innesto più importante è senza dubbio quello di Michelle Rodriguez, che aveva già partecipato al primo episodio e che lavorerà con Boris Kodjoe, Shawn Roberts, Sienna Guillory, Oded Fehr, Kevin Durand e Johann Urb, che incarnerà il leader della resistenza, in lotta contro la Umbrella Corporation.

{jumi [jumifile/resident.html]}

 

 

Share

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento