Sidebar Menu

Coco Chanel la fashion design del ‘900

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Coco Chanel Coco Chanel CC BY-SA 4.0 Wikipedia

Coco Chanel, pseudonimo di di Gabrielle Bonheur Chanel è stata la più celebre stilista del XX secolo, capace di diventare il punto di riferimento del fashion design del ‘900, riuscendo ancora oggi a influenzare il mondo della moda e fondatrice della famosa casa di moda Chanel.

 Coco Chanel nacque 19 agosto 1883 in un ospizio dei poveri a Saumur. Dopo la morte della madre e l’ abbandono da parte del padre Chanel assieme alle sorelle trascorre la sua infanzia in orfanotrofio, gestito dalle suore del Sacro cuore, mentre i fratelli vennero mandati a lavorare presso un'azienda agricola. Sembra che proprio in questi anni trascorsi con le suore abbiamo ispirato il colori bianco e nero, caratteristici del design Chanel.

Raggiunta la maggiore età, Coco Chanel non può più restare all’ orfanotrofio, cosi a 18 anni inzierà il percorso che la porterà a diventare la fashion design più del ‘900 più importante del mondo.  Abbandonate la suore, Chanel trova lavoro come commessa presso la  bottega Maison Grampayre a Moulins, allo stesso tempo si esibisce come in un caffè, cantando la canzone “Qui qu'a vu Coco?”  e sembra proprio che da derivi il suo soprannome Coco.

Il primo incontro dei tanti  incontri importanti della sua vita Coco Chanel lo fa proprio in un caffè, qui incontra il suo primo amante e primo finanziatore Étienne de Balsan, figlio di imprenditori tessili, che la invita a trasferirsi nel suo castello a Royallieu. Proprio nei salotti del castella inizia a prendere vita  le fondamenti della casa di moda più famosa del mondo.

Chanel era bravissima a creare cappelli e, ben presto, le donne che frequentavano il salotto del castello di Balsan se ne innamorano. Coco era famosa anche per il fatto che non si accontentava e cosi visto che le sue creazioni erano richiestissime, decise nel 1908 di trasferisi a Parigi e, poi, a Deauville dove, nel '14, apre i suoi primi negozi, seguiti nel '16 da un salone di alta moda a Biarritz.

In un periodo in cui la moda era ancora legata a dei concerti retrogadi come corsetti, crinolina e gabbie che rendevano la vita delle donne sempre più faticosa, Coco Chanel  inizia a proporre modelli sportivi, dalle linee semplici e morbide dove l’ unico scopo era quello della comodità.

Il primo  step dell’ affermazione di Coco Chanel  come rivoluzionaria della moda del secolo scorso, avviene quando l’ industriale tessile francese  Rodier le dà in esclusiva il jersey, nel 1916, per realizzare il suo cappelli, ma quando Chanel viene a contatto come questa stoffa ne capisce subito l’ importanza  per realizzare ciò che lei aveva in mente. Quel materiale era proprio ciò che Coco stava cercando per realizzare il primo modello distintivo della moda Chanel: Il trittico gonna, pullover e cardigan, realizzato soprattutto in non colori come il grigio, il beige e il blu scuro oltre a, ovviamente, il binomio bianco e nero.

La consacrazione a fashion design avviene negli anni ’20, aprendo  la sua prima boutique a Parigi al n.31 di Rue de Cambon. Nonostante il successo sia arrivato Coco Chanel non si ferma  e realizza il suo primo e celebre profumo, lo Chanel N.5, una fragranza senza tempo che, ancora oggi, è considerata una delle migliori mai concepite.

Prendendo spunto dall’ abbigliamento delle commesse parigini degli anni ’20, prende vita il celebre tubino nero dalla linee più semplici possibili capace di rendere ogni donna uguale alle altre, seppur mettendo in risalto lo stile di ogniuna di essa . Al tubino segue, poi, il tailleur Chanel, amato dalle donne di tutto il mondo: in gabardine, tweed e, ovviamente, in jersey, una creazione sempre uguale a se stessa per la ricerca del taglio e l'accuratezza delle cuciture, ma non per i tessuti, sempre diversi, sempre al passo coi tempi.

Ora che Coco Chanel aveva dato vita alla sua idea di stile, i suoi abiti aveva bisogno di accessori in grado di risaltati e de cosi che prende vita l’atelier di bigiotteria di Chanel che aveva il compito di realizzare gli accessori adatti ai sui vestiti.

Con lo scoppio della seconda guerra mondiale anche Coco Chanel è costretta  a ritirarsi dalle scene della moda, per poi farci ritorno nel 1954 dove all’età 71 anni i critici la danno ormai per  spacciata, aspettano il suo declino imminente, ma Chanel da ancora dimostrazione delle sue capacita di Fashion Design , così, nella sua nuova collezione fa sfilare il tailleur in maglia, quello che verrà indossato da moltissime donne al mondo. Tra loro c’è anche Jackie Kennedy che, nel giorno dell'assassinio di Kennedy, indossava proprio un tailleur Chanel in maglia di un acceso punto di rosa.

Coco Chanel muore  nella sua suite all' Hotel Ritz di Parigi, il 10 Gennaio 1971 all’eta di 87 anni. Chanel è stata la donna che riuscita a rivoluzionare e influenzare non solo il mondo della moda ma anche lo stile di vita di tutto il XX secolo e anche se sono passati 50 anni dalla sua scomparsi, il suo stile è riuscito ad adattarsi all’ epoche moderne non tradendo mai la sua visione e riuscendo ancora oggi ad influenzare la vita di milioni di persone in tutto il mondo.

Informazioni aggiuntive

  • Approfondisci:
Letto 415 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Gennaio 2020 15:29

Share

Angelo De falco

Appassionato fin da piccolo della tecnologia, ama condividere le sue conoscenze  sulla tecnologia affinchè siano di aiuto agli altri utenti

Lascia un commento

Ultimi commenti