Promo

Mercoledì, 13 Febbraio 2013 14:00 Musica

Depeche Mode

Nel 1980 Vince Clarke, Alan Wilder, Andrew Fletcher e David Gahan, di Basildon (Essex), danno vita ai Depeche Mode. Abbandonate le chitarre del punk in favore della nascente ondata elettronica, ottengono un contratto con la Mute Records, a tutt’oggi la loro etichetta, e dopo il primo singolo "Dreaming of me", sfiorano la top ten britannica con "New life", e vi fanno il primo ingresso con "Just can’t get enough". Al termine del tour che segue il primo album SPEAK & SPELL, tuttavia, il leader del gruppo Vince Clarke decide, a sorpresa, di lasciare la band, adducendo come motivazione il desiderio di rimanere un musicista di studio, uno sperimentatore. Uno dei suoi primi "esperimenti", quello degli Yazoo (in coppia con la cantante rhythm’n’blues Alison Moyet), ottiene un notevole successo; meno riscontri otterrà invece con gli Erasure.
La defezione non distrugge i Depeche Mode, che si ritrovano in casa il talento di Martin Gore, meno pop e più "dark" di Clarke, la cui hit "Just can’t get enough" rimane comunque un cavallo di battaglia. Come sostituto entra a far parte del gruppo Alan Wilder, tastierista e cantante. Il primo singolo del dopo-Clarke, "See you", va ancora meglio di "I just can’t get enough", e lo stesso vale per gli album successivi;

Martedì, 12 Febbraio 2013 15:13 Musica

Offspring

Dexter Holland (cantante), Noodles (bassista), Greg K (basso) e Ron Welty (batteria) sono The Offspring, gruppo di Orange County, nella contea di Los Angeles. Formatisi alla fine degli anni ‘80, riescono a incidere il loro album di debutto, che ha per titolo il loro nome, nel 1989, crescendo nella scena del punk californiano.
Ma è con SMASH, del 1994, che gli Offspring raggiungono la notorietà mondiale. Dopo undici milioni di copie vendute, il gruppo firma per una major, rassicurando i fans della scena punk sul fatto che la loro posizione di forza è tale da metterli al riparo da ogni sospetto di svendita.
IXNAY ON THE HOMBRE tuttavia non raggiunge le cifre enormi del disco precedente. Dopo una lunghissima tournée, nel 1998 esce il sesto album, AMERICANA, che riporta gli Offspring a livelli commerciali altissimi, con singoli di grande presa come “Pretty fly (for a white guy)” e “Why don’t you get a job?”. Il successivo CONSPIRACY OF ONE viene pubblicato nel 2000, dopo un braccio di ferro con la Sony, che ha impedito alla band di rendere l’album disponibile gratuitamente su Internet. Il singolo “Original Prankster” fa da traino per il disco, che comunque non bissa l’exploit del suo predecessore. Nel 2003 esce SPLINTER, a lungo annunciato col titolo, poi abbandonato, di CHINESE DEMOCRACY: un tiro mancino ad Axl Rose,

Mercoledì, 17 Ottobre 2012 11:56 Musica

Bush

Vengono fondato ufficialmente nel 1992, quando Gavin e Nigel, che si erano incontrati a Londra durante un concerto in un club, cominciano a lavorare insieme. Cresciuti col punk, e avendo le più svariate influenze musicali (dai Pixies a Bob Marley), gli interessi condivisi di Rossdale e Pulsford presto danno vita all'aggressivo, potente e melodico suono che diventerà il marchio di fabbrica dei Bush. Ampliato con una sezione ritmica costituita da Goodridge e Parsons, il gruppo comincia a registrare e fare concerti, guadagnandosi da vivere con altri lavori, nella speranza di ottenere un contratto discografico. Sul finire del 1993, il gruppo firma un contratto con un'allora nuova e sconosciuta etichetta chiamata Trauma Records. I Bush vengono lasciati ai produttori Clive Langer e Alan Wistanley per registrare un album: che poi intitolano SIXTEEN STONE. L'esplosivo primo singolo, "Everything zen" comincia a far parlare di sé nelle radio.