Promo

Come ascoltare musica in casa

Vota questo articolo
(4 Voti)

Come realizzare l'impianto per la musica a casa.

Sia che siamo appassionati o solo dei semplici ascoltatori di musica ogni volta che ascoltiamo un brano musicale cerchiamo sempre la qualità migliore di ascolto. Con dei piccoli accorgimenti e possibile ottenere degli ottimi risultati senza dover spendere cifre esorbitanti

I punti fondamentali per la realizzazione di perfetto impianto per ascoltare la nostra musica si possono suddividere in 5 punti fondamentali :

1. La sorgente audio

  Può sembrare banale ma il formato audio, che scegliamo per ascoltare la nostra musica, è molto importante a secondo di quello che scegliamo,  digitale, cd, vinile etc, la riproduzione di un brano musicale può differenziare notevolmente. Negli ultimi anni, dove ormai ha preso largo il  formato digitale esistono anche tantissime  sottocategorie di formati digitali come quella streaming, esempio Spotfity e Youtube ,digital  download e tanti altri. Tutti questi limitano notevolmente la massima qualità audio.

 Per i file musicali digitali li possiamo trovare in vari formati come AAC di Itunes e Yotube oppure il più famoso formato mp3 che tutti conoscono. Tutti i formati digitali musicali sono caratterizzati da un bit rate, un bit rate alto sia avra una qualità maggiore la il file sarà più pesante da scaricare mentre con un bit rate basso il file musicale sarà molto più leggero da scaricare ma al costo di impoverire la qualità audio, ad esempio. si perdono le sfumature e i suoni ci sembrano più "piatti" e con meno dinamica. Un buon compromesso sarebbe quello di avere file con bit-rate almeno da 320 Kbps o in alternativa utilizzare formati che  mantengono inalterata la qualità originale della musica come Flav, wavo o Apple Lossless.

2. Scelta dell' hardware.

    Dopo aver scelto la sorgente audio che più ci soddisfa il passo successivo è quello di scegliere l'apparecchiatura più adatta a ciò che vogliamo  ottenere. molti pensavo che per ottenere dei buon risultati per quanto riguarda la qualità di riproduzione dei file audio ci sia bisogno di studio musicali professionali dai cosi elevanti. Invece anche recandosi nel negozio sotto casa e spendendo cifre non elevate è possibile ottenere ciò che vogliamo.

Una regola fondamentale da non dimenticare e quella di provare l'apparecchiatura prima di acquistarla, anche perché solo ascoltando il suono emessi è possibile capire se quelli strumenti sono adatti per ottenere i risultati che noi vogliamo, spesso capita di riuscire ad ottenere la qualità desiderata comprando, ad esempio, un semplice amplificatore da 50 euro anziché uno da 3000 euro. Stesso discorso vale per la scelta delle casse è buona norma provarle prima di acquistarle per verificare se sono adatte a raggiungere i livelli da noi prefissati.

Sweet Spot

3. Posizione delle casse.

   Altro passo fondamentale è la giusta posizione delle casse. Infatti una cosa da non sottovalutare è come posizioniamo le casse che è un degli elementi che influenza maggiormente la qualità di riproduzione della musica. Gli esperti del settore consigliamo di posizionare la casse in modo da formare un triangolo equilatero con l'ascoltatore. Le casse vengono posizionate ai vertici di un lato rivolte verso vertice opposto del triangolo , detto anche sweet spot. Anche l'altezza può influire sulla qualità delle casse, l'altezza ideale sarebbe quello in cui l'orecchio dell' ascoltatore si all'altezza del tweeter. Evitare di posizonare le casse vicino ad oggetti o piani che possano vibrare quando le casse sono in funzione. Se non è possibile evitare oggetti che vibrano si può sempre optare per dei disaccoppiatori che isolino le casse dalla superficie su cui sono appoggiate, diminuendo drasticamente le vibrazioni. La stanza ideale per ascoltare la musica sono quello rettangolari  dove le casse vanno posizione nel lato più corto e possibilmente non vuote per evitare l'effetto rimbombo. Per ovviare al problema è possibile applicare alle pareti dei pannelli fonoassorbenti.

4. Misurare l'acustica. 

   Infine per migliorare ancora più la qualità del nostro impianto musicale sarebbe ideale misurare l'acustica della stanza per capire se è adatta per ascoltare la musica. in commercio esistono strumenti per la misurazione dell' acustica ma nell'era digitale è possibile trovare anche delle app gratuite  per Android o iOS che permettono di misurare l'acustica di una stanza è se il caso apportare le dovute modifiche per renderla adatta per ascoltare la musica.  

 

 

 

Ads

Ti potrebbe interessare

Sponsor

Share

Lascia un commento