Promo

Bon Jovi

  CercoCerco
Vota questo articolo
(3 Voti)
Bon Jovi Bon Jovi Bon Jovi

Jon Bongiovi fin da ragazzino coltiva la passione per il rock. Suo cugino Tony è il proprietario degli studi di registrazione Power Station, a New York, e Jon inizia a lavorarci come custode ma dopo poco è in studio di registrazione a incidere demo, con musicisti anche famosi, tra cui alcuni membri della E Street Band e Aldo Nova. Uno di questi demo, "Runaway", diventa un successo in una radio del New Jersey e, sulla scia di questo risultato, Bongiovi forma un gruppo, i Bon Jovi, con il batterista Tico Torres, il chitarrista Dave Sabo (poi sostituito da Richie Sambora), Alec John Such al basso e David Bryan. In quello stesso anno, il 1983, il gruppo firma un contratto con la Polygram/Mercury.
Nel 1984 esce l'album di debutto eponimo del gruppo, seguito l'anno dopo da 7800 DEGREES FAHRENHEIT.
La fortuna del gruppo è però legata all'album SLIPPERY WHEN WET (1986), per la realizzazione del quale i Bon Jovi collaborano con il cantautore Desmond Child. Con nove milioni di copie vendute solo negli Usa, questo disco porta i Bon Jovi alla consacrazione di star del rock.

Ads

La stessa formula del fortunato album del 1986 viene riproposta in NEW JERSEY (1988), che vende cinque milioni di copie. Nel 1989, la band suona con Cher, allora fidanzata di Sambora, nell'album "Heart of stone", mentre al tempo stesso è impegnata in un tour internazionale di 18 mesi.
Dopo la tournée, Jon Bon Jovi scrive la colonna sonora di "Young Guns II", che esce con il titolo BLAZE OF GLORY, e nel 1991 si rimette la lavoro con il gruppo, per la realizzazione di KEEP THE FAITH (1992). Segue nel 1994 la raccolta di successi CROSSROAD e nel 1995 THESE DAYS, che vende più in Europa che negli Usa.
Impegnato in una parallela carriera di attore, Jon Bon Jovi realizza il suo primo album solista DESTINATION ANYWHERE (1997). Dopo un silenzio durato cinque anni, la band si riunisce per un nuovo progetto, CRUSH, uscito nel 2000, a cui segue ONE WILD NIGHT, disco live. Nel 2002 arriva BOUNCE, disco parzialmente centrato sui fatti dell'11 settembre. A seguire, nel 2003, THIS LEFT FEELS RIGHT, in cui alcuni successi del repertorio vengono rilavorati in chiave acustica, seguito a sua volta dal box retrospettivo 100000000 BON JOVI FANS CAN’T BE WRONG. Il nuovo disco di inediti, HAVE A NICE DAY, arriva nel settembre 2005, a cui segue nel 2007 LOST HIGHWAY, disco più orientato verso il country. Nel 2009 esce THE CIRCLE, mentre nel 2010 è la volta della raccolta GREATEST HITS: THE ULTIMATE COLLECTION, che contiene anche i brani inediti “No apologies” e “What do you got?”
Nel 2011 annuncia che il gruppo Bon Jovi si prenderà una pausa a tempo indeterminato dopo il tour mondiale, a cui non inizialmente non partecipa il chitarrista storico Richie Sambora, in clinica di disintossicazione. Viene temporaneamente sostituito da Phil X, al secolo Phil Xenidis, chitarrista quarantacinquenne canadese di origini greche, già fondatore dei Powder e poi anche Drills. Sambora rientra nella band in tempo per il debutto europeo della formazione, l'8 giugno a Zagabria.

Share

Altro in questa categoria: « Van Halen Green Day »

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento