Come risparmiare sull'abbonamento digitale

Scritto da
Vota questo articolo
(11 Voti)
Sharing Network Sharing Network Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Come risparmiare sull’abbonamento digitale è possibile grazie alla condivisione dell’abbonamento multi account come tv e musica in streaming, piattaforme di gioco, software in generale e antivirus.

 

Ormai quasi tutti i maggiori servizi digitali, come film in streaming, musica, libri in formato digitale e anche i videogiochi sono offerti sotto forma di abbonamento mensile. Ad esempio piattaforme come Prime video, Netflix, TimVision, Amazon Music e cosi via permettono di usufruire dei servizi in streaming in forma d'abbonamento mensile. Anche se i costi degli abbonamenti mensili sono di solito accessibili a tutti, è comunque possibile risparmiare grazie allo Sharing Network.

Tanti servizi digitali prevedono forme di abbonamento che consento di condividere i contenuti con più account anche in contemporanea e su dispositivi diversi, creando uno “Sharing” degli abbonamenti con parenti e amici, permettendo cosi di suddividere la spesa dell’abbonamento e risparmiare.

Condividere l’abbonamento digitale con gli amici o parenti se da un lato permette di risparmiare dall’altro può essere dispendioso nella gestione, come ad esempio doversi ricordare ogni fine mese di raccogliere le quote per il rinnovo dell’abbonamento, in questo caso può essere di aiuto una piattaforma di Sharing Network. Un esempio di piattaforma di Sharing Network degli abbonamenti digitali può essere Together Price.

Together Price è il primo Sharing Network che permette agli utenti di condividere in gruppo il costo di un abbonamento digitale multi account come tv e musica in streaming, piattaforme di gioco, software in generale e antivirus e di risparmiare in totale sicurezza sull’abbonamento mensile. Il funzionamento della piattaforma molto semplice: l’utente mette a disposizione gli account extra previsti dal proprio abbonamento, e chi è interessato, può acquistarli versando la propria quota, oppure può partecipare comprando uno degli account messi a disposizione da un altro utente. La piattaforma offre all’utente un sistema di pagamento di gruppo per raccogliere le quote e un’aggiuntiva funzionalità di social network per trovare persone affidabili con cui condividere. Quest'ultima funzionalità è permessa solo per gli abbonamenti che permettono la condivisione senza alcuna restrizione. Infatti I servizi in abbonamento per i quali supportano la condivisione richiedono l'appartenenza a quattro aree relazionali specifiche: appartenenti al nucleo domestico, familiari, amici e colleghi di lavoro.

Gli utenti possono utilizzare Together Price per condividere: Netflix Premium, Spotify Family, Nintendo Switch Online Family, Apple Music family, Amazon Prime Video, Office365, Amazon Music Family, NordVPN, Express VPN, Surf Shark e più di altri ottanta abbonamenti.

Ecco i principali servizi e le aree relazionali richieste per la condivisione:

  • Netflix: la condivisione di Netflix Premium è consentita solo tra quattro coinquilini
  • Prime Video: la condivisione di Premium Video è consentita solo fra tre coinquilini
  • Spotify: la condivisione di Spotify Family è consentita solo tra sei coinquilini
  • Apple Music: la condivisione di Apple Music Family è consentita solo tra sei membri della famiglia
  • Nintendo Switch Online: la condivisione della famiglia Nintendo Switch Online è consentita tra otto account Nintendo senza vincoli
  • Office 365: la condivisione di Office365 è disponibile tra sei membri della famiglia
  • Disney Plus: la condivisione dell'abbonamento mensile o annuale Disney Plus è consentita tra quattro amici
  • Amazon Music: la condivisione di Amazon Music Family è consentita solo tra sei coinquilini
  • NordVPN: la condivisione di NordVPN è consentita tra sei amici

E’ possibile registrarsi a Together Price in due modi: come Admin se abbiamo un abbonamento a un servizio digitale e si vuole mettere a disposizione gli account dell’abbonamento che non sono utilizzati. O come Joiner se si vuole partecipare a un gruppo di Sharing Network con posti disponibili.

Il principale vantaggio di utilizzare un mediatore come Together Price quello di condividere il proprio abbonamento sfruttando una tecnologia per farlo nella maniera più sicura, automatica e comoda possibile senza perdere tempo a organizzare un gruppo e dividere la spesa comune.

Informazioni aggiuntive

  • Ads:
Letto 1078 volte Ultima modifica il Martedì, 15 Dicembre 2020 11:21

Share

Lascia un commento

Ultimi commenti